Gli stivali di gomma – Storia di un borgo di mare

Gli stivali di gomma

Un semaforo e una cabina telefonica.

Qualche panchina, il continuo strillare dei gabbiani, il chiacchiericcio come perpetuo sottofondo, e davanti agli occhi, una baia che si apre luminosa anche la notte; il mare, il sole che scalda i gozzi e profuma di legno.

Priaruggia: una roccaforte, un microcosmo quasi inespugnabile in cui si fa davvero fatica ad entrare, ma ancora di più ad uscire.

Continue reading “Gli stivali di gomma – Storia di un borgo di mare”